Convegno

Educazione: crisi o trasformazione?

Le “competenze esistenziali” di Claudio Naranjo per ripensare l’educazione come patrimonio collettivo.

23 e 24 Gennaio 2021

Convegno on line – gratuito

L’attuale crisi mondiale, scatenata dall’emergenza sanitaria, sta mettendo pesantemente in scacco il sistema socio-economico in cui viviamo.

Si sta sempre più evidenziando il tracollo di un sistema in cui la vita è improntata alla mercificazione delle relazioni, alla concorrenza spietata, alla supremazia del profitto e dell’individualismo.

La paura del contagio ha solo ulteriormente evidenziato ed esasperato l’impoverimento delle relazioni umane, in una società in cui si è data molta più importanza alla materia che all’Essere.

Il divario sociale è reso ancora più evidente.

Nell’affrontare questa crisi, oggi è piú che mai urgente e indispensabile ripensare all’educazione, coscienti che la scuola, pensata come patrimonio collettivo, è identità del Paese, ed ha il compito, oltre che di veicolare la conoscenza, anche e soprattutto, di fornire alla persona gli strumenti per costruire il sapere e, non ultimo certamente, di formarla nella sua totalità di essere umano, in un completo processo di maturazione e di sviluppo della propria persona.

La trasformazione dell’educazione deve coinvolgere tutti, perché ha a che fare col modo in cui concepiamo il mondo ed il nostro modo di viverlo.

Ne deriva il bisogno di potenziare le risorse di ognuno a sostegno di sé e dell’altro, sia esso insegnante, genitore o comunque partecipante della comunità sociale, nell’ottica integrata e solidale in cui ogni singola risorsa diviene tessuto e sostegno per l’intero sistema educativo. In questo momento di incertezza solo una sinergia tra insegnanti, famiglie e giovani può educare ed educarci a ristabilire i valori fondanti: una società che veda il benessere di ogni individuo e il rispetto per il pianeta al centro dell’esistenza.

L’obiettivo pratico è potenziare la formazione di quelle che Claudio Naranjo ha definito “le competenze esistenziali” e attivare un dialogo reale e vivo di scambio, confronto e sostegno tra le diverse realtà educative in una prospettiva di rete di una allargata comunità educativa.  E’ necessario valutare nuove traiettorie di sviluppo, inesplorate e creative, rimettendo al centro l’umanità di ognuno: studenti, insegnanti, famiglie, con la volontà di valorizzare risorse presenti ma silenti.

Riscoprire che il bene proprio non è diverso dal bene comune, rivitalizzare la forza istintiva e vitale individuale e aprirsi ad ideali comuni sono le prime direttrici di un percorso di ricerca che permette di guardare all’educazione sotto una nuova luce, passando da un senso di crisi ad uno di rinnovamento e trasformazione, personale, collettiva, umana e spirituale.

In allegato è possibile visionare il programma completo e i workshop che si svolgeranno nella giornata di domenica.

In fase di iscrizione sarà necessario scegliere il workshop al quale si intende partecipare.

DESTINATARI: Insegnanti e collaboratori scolastici, genitori, educatori e operatori del sociale

INFORMAZIONI:

TEL: Staff organizzativo 339/5626065 – 331/9370811 – 333 /8117243 (pomeriggio)

MAILinfo@sateducazioneitalia.com

ISCRIZIONI: cliccando sul tasto a fianco (ISCRIVITI/ACCEDI). Si richiede registrazione al sito. Una volta completata la procedura di iscrizione si riceverà una mail di conferma.

IN ALLEGATO E’ POSSIBILE VISIONARE IL PROGRAMMA COMPLETO E I WORKSHOP CHE SI SVOLGERANNO NELLA GIORNATA DI DOMENICA.

IN FASE DI ISCRIZIONE SARA’ NECESSARIO SCEGLIERE IL WORKSHOP AL QUALE SI INTENDE PARTECIPARE.

L’evento – totalmente gratuito – prevede un attestato di partecipazione per tutti i partecipanti. Per gli insegnati risulterà valido per fini formativi in quanto rilasciato da Ente riconosciuto dal MIUR. L’attestato verrà inviato via mail solo a fronte della partecipazione completa alle due giornate previste.

Non è consentita la diffusione delle credenziali di accesso al Convegno a persone non regolarmente iscritte.

L’Associazione Italiana SAT Educazione è accreditata presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca per la formazione del personale della scuola. L’accreditamento dà diritto all’esonero dal servizio del personale della scuola che partecipa alle iniziative di formazione, nei limiti previsti dalla normativa vigente

Allegati&Link